Melevisione Personaggi E Interpretive Essay

Questa voce contiene un elenco dei personaggi presenti nel programma televisivo Melevisione.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Milo Cotogno[modifica | modifica wikitesto]

(Lorenzo Branchetti) (stagione 6-17).
Proviene da un Regno di Fiaba molto lontano di nome Fiabiselva ed appartiene alla specie dei Folletti Luminosi. È stato mandato al Fantabosco dall'Imperatore di tutte le Fiabe per prendere il posto di Tonio Cartonio, nel momento in cui questo deve partire per Cittàlaggiù con lo scopo di raccontare fiabe ai bambini che, piano piano, se ne stanno dimenticando. Anche Milo è un esperto bibitiere: la sua specialità è la Moraviglia, una bibita color viola chiaro la cui ricetta si tramanda nella sua famiglia di generazione in generazione.

Dalla sua terra ha portato con sé una speciale coperta con sopra la luna, il sole e le stelle che si allunga e si allarga a mano a mano che lui cresce, regalo della sua Fata Madrina. Milo è stato adottato, ne parla con Balia Bea nella puntata "Il Cappello Dei Figli Amati", incentrata sul tema dell'adozione. Inoltre Milo è molto innamorato di Fata Lina. I due hanno varie occasioni di baciarsi, nel corso delle puntate, occasioni che falliscono tranne che nella puntata "Principe per un istante", in cui baciando Fata Lina la libera da un incantesimo e riceve poi un suo bacio spontaneo e ne "Il Fuso Stregato", in cui stavolta è la fata a liberare Milo con un bacio. Nonostante il loro sentimento sia evidente, non hanno ancora reso il loro amore pubblico.

Prima apparizione: Un folletto partirà

Lupo Lucio[modifica | modifica wikitesto]

(Guido Ruffa) (stagione 2-17).
È il lupo del Fantabosco, successore di Lupo Fosco, con cui ha scambiato il territorio di caccia. Inizialmente cerca di catturare gli gnomi Lampo, Ronfo e Linfa e dopo Eco e Filla, ma anche Fata Lina o Principessa Odessa per mangiarli, ma in qualche modo viene sempre fermato. Abbandonato il proposito di catturarli, ha cominciato maggiormente a tendere agguati a porcellini, fagianelle, pecore, ecc.; la trappola che usa di più è la rete e a volte rimane vittima delle trappole che inventa. Quasi sempre in contrasto con i vari cuochi di corte avvicendatisi nelle cucine reali poiché cercava di mangiare le pietanze che preparavano. Al chiosco di Milo, la sua bibita preferita è il Tiramisuper nonostante faccia finta di disprezzarla; e inoltre cerca quasi sempre di entrare nella cantina di Milo per sgranocchiare provviste. Non abbonda di coraggio, anche se più di una volta ha affrontato avversari temibili per salvare il Fantabosco. Nonostante pretenda di essere un feroce e solitario lupo delle fiabe, è in realtà amichevole e generoso.

Prima apparizione: Vita da lupo

Regina Odessa[1][modifica | modifica wikitesto]

(Carlotta Jossetti) (stagione 2-17).
È figlia di Re Quercia e di Regina Mimosa (quest'ultima è morta quando Regina Odessa era piccola) ed è sposata con Re Giglio. È stata cresciuta con amore da Balia Bea, che è solita chiamarla ancora Cocchina, nonostante sia cresciuta. Il dono che la principessa ha ricevuto dalla sua Fata Madrina è la danza, che coltiva con grande passione, ma sa anche cantare. Al chiosco del Folletto, la sua bibita preferita è la Favolizia. Sposata con Re Giglio diventa ufficialmente Regina del regno del Fantabosco (unito a quello di Calicanto).

Prima apparizione: Il Ballo del Melastico

Re Giglio[2][modifica | modifica wikitesto]

(Enrico Dusio) (stagione 4-17).
È il marito di Regina Odessa, Re di Calicanto D'Oriente e del Fantabosco e figlio di Re Garofano e di Regina Ginestra. È un abilissimo cavaliere e gran gentiluomo, sempre pronto ad aiutare chi ne ha bisogno. È spesso impegnato in cacce, tornei ed altri giochi guerreschi, ed è anche chiamato a prove ed imprese eroiche, che affronta con coraggio in attesa di compiere la Grande Impresa, predetta il giorno della sua nascita da un potentissimo mago. Sposato con Regina Odessa diventa ufficialmente il Re del regno di Calicanto (unito a quello del Fantabosco).

Prima apparizione: L'eroe cacciamostri

Fata Lina[modifica | modifica wikitesto]

(Paola D'Arienzo) (stagione 4-17).
È la fata del Fantabosco, succeduta a Fata Gaia. Fa parte della stirpe delle fate acquatiche, viene da Oltracque e la sua bibita preferita è la Spumosa. Appena arrivata al Fantabosco creava sempre pasticci con le sue magie. Di recente ha superato l'esame per passare da Fata Praticante a Fata Assistente. Da poco, è diventata anche la Fata Madrina della Principessa Rosabella, cuginetta di Re Giglio. Inoltre Fata Lina è molto innamorata di Milo Cotogno. Tuttavia le loro molteplici occasioni di baciarsi falliscono, un po' per la reticenza di Fata Lina e di Milo Cotogno, un po' per interruzioni dovute ad avvenimenti in corso o ad altri personaggi. Non si sa quando i due decideranno di rendere il loro amore pubblico, come quello tra Re Giglio e Regina Odessa. Pur essendo giovane è molto potente, a tal punto da essere l'unica creatura magica a tenere testa a Strega Varana.

Prima apparizione: Acqua di fata

Balia Bea[modifica | modifica wikitesto]

(Licia Navarrini) (stagione 4-17).
È la balia di Principessa Odessa. È materna, consolatrice, premurosa, apprensiva, sbrigativa ma è anche pettegola, infatti al Castello sa tutto di tutti. Conosce cure a base di erbe, perciò le sue tisane sono famose in tutto il Fantabosco, ma sa anche cucinare, ricamare e sbriga faccende domestiche. Da giovane ha avuto la Pignaccola (malattia fiabesca contagiosa che si può avere una sola volta nella vita).Balia Bea viene da Poverinia, un villaggio poverissimo. Molte volte dà del filo da torcere agli imbroglioni del Fantabosco tra cui Lupo Lucio e Vermio. Spesso viene chiamata da Strega Varana "Mozzarellona".

Nella 17ª stagione (nella puntata: ''Una Balia per il Lupo'') diventa la ''Balia'' di Lupo Lucio.

Prima apparizione: Chi ha paura della Pignaccola?

Strega Varana[modifica | modifica wikitesto]

(Zahira Berrezouga) (stagione 6-17).
È la strega del Fantabosco, nel suo ordine è una strega viola molto potente, può fare svariati incantesimi tra cui incenerire, pietrificare, fulminare, far perdere la memoria o l'identità, trasformare le persone in animali. La sua bibita preferita è la Scivolizia che desidera avere con dei vermi o (più raramente) con la bava di rospo, che però non sono mai disponibili. Colleziona uova di creature magiche e diaboliche. Strega Varana vuole impadronirsi di tutto il Fantabosco, ma non ci riesce grazie ai piani che Milo e i suoi amici organizzano. Le formule dei suoi incantesimi sono rinchiuse nel suo Libro Nero. Vive in un antro oscuro, la sua specialità è il Minestregone che prepara sempre nel suo grande pentolone e usa quest'ultimo anche per preparare filtri stregati. È sempre in contrasto con Fata Lina, nonché sua rivale e Balia Bea. Prima di lei c'erano: Strega Salamandra e Strega Rosarospa. Tanto tempo fa Strega Varana aveva sulla sua fronte dei segni che, però, sparirono per colpa di Grifo Malvento nella puntata "L'ultima farfalla".nel corso delle stagioni il suo antro cambia in mano in mano.lei cambia vestito nella 9 stagione

Prima apparizione: Il Re stregato

Orco Manno[modifica | modifica wikitesto]

(Diego Casalis) (stagione 9-17).
Viene dalla Contea di Sozzalanda, è il cosiddetto "Orcugino" di Orco Rubio. Abita in una grande grotta. Orco Manno è fortissimo, sporco, puzzolente e spettinato. È il fidanzato di Orchidea. Va sempre a caccia di cinghiali (da lui chiamati 'cinghiagnoli') con i suoi Stivali delle Sette Leghe, la sua bibita preferita è il Blumele (che lui chiama 'Bumbomele'), che tracanna direttamente dal barilotto. È molto ingenuo e cade spesso nei tranelli che gli vengono fatti. I suoi predecessori sono stati: Orco Rubio, Orco Baleno e Orco Bruno.

Nella 17ª stagione si scopre che Orco Manno è un parente lontano di Milo Cotogno.

Prima apparizione: Tracce di orco

Orchessa Orchidea[modifica | modifica wikitesto]

(Barbara Abbondanza) (stagione 8-17).
Viene da Orchiburghia, il paese degli orchi. Da quando il suo fidanzato Orco Rubio è partito piantandola in asso, dopo un lungo corteggiamento da parte di Orco Manno i due si sono fidanzati. Orchidea è grossa e ben in carne, sempre allegra e spesso esplode in grandissime risate, inoltre è molto più sveglia rispetto al suo fidanzato. Anche lei possiede gli Stivali delle Sette Leghe. È forte, coraggiosa, ama ballare il Pestazzoccolo e fare gare a Cacciacerume. La sua bibita preferita è il Blumele.

Prima apparizione: L'amore fra gli orchi

Vermio Malgozzo[modifica | modifica wikitesto]

(Riccardo Forte) (stagione 6-17).
Vermio Viliberto Fangoso da Malgozzo inizialmente appare come il servitore-esattore delle tasse del barone Grifo Malvento, sempre pronto a creare disordine nel Fantabosco, molti suoi piani vengono rovinati da Milo Cotogno e dai suoi amici. Sempre in cerca di rubare Lilleri, pietre preziose e oggetti di valore. Molte volte trama, complotta e stringe alleanze con Strega Varana. Nelle prime stagioni assume tratti più maligni mentre successivamente assume tratti più ironici.

Prima apparizione: Vermio Malgozzo

Cuoco Danilo[modifica | modifica wikitesto]

(Danilo Bertazzi) (stagione 14-17).
È il nuovo cuoco di corte esperto in ricette di Città Laggiù e di tutti i Mondi di Fiaba. Simpatico e curioso è sempre pronto ad aiutare tutti i Fantaboschini che gli chiedono favori su pietanze da preparare a patto che essi lo aiutino in cucina. Prima di lui c'erano: Cuoco Zibibbo e Cuoco Basilio.

Prima apparizione: Le Ricette di Melevisione - Un dolce regale

Gnomo Martino[modifica | modifica wikitesto]

(Armando Pizzuti) (stagione 14-17).
È il nuovo gnomo postino del Fantabosco e arriva dal Villaggio degli Gnomi. Gli piacciono i francobolli, infatti possiede una grande collezione. È molto curioso e va sempre di corsa per consegnare posta e chiacchierare con i suoi amici del Fantabosco. Inoltre ha un grande dono, quello di percepire cosa contengono le lettere e i pacchi che consegna, ad esempio se contengono qualche brutta notizia.

Prima apparizione: Lo gnomo postino

Gatta Sibilla[modifica | modifica wikitesto]

(Ilaria Fratoni) (stagione 14-17).
È una felina furba, incantatrice ed egoista che si vanta di essere cugina del Gatto con gli Stivali; sa come ottenere le cose che vuole e alla reggia di Regina Odessa fa di tutto per non faticare. Regina Odessa la accoglierà immediatamente come gatta di corte, convinta di portarsi in casa una Fiabesca raffinata e un'amica leale. In realtà Gatta Sibilla approfitterà della vita di corte prendendone tutto il meglio ed eviterà accuratamente ogni impegno, mantenendo la libertà di entrare e uscire dal castello a suo piacimento. Tutti al Fantabosco cederanno al suo fascino che lei saprà usare solo e sempre per il suo tornaconto. Spesso a farne le spese sarà Lupo Lucio che, da fiero Lupo di Fiaba, è davvero poco abituato ai sornioni raggiri di un felino. Prima di arrivare alla corte della Regina, Gatta Sibilla faceva parte di una compagnia teatrale.

Prima apparizione: Una Gatta per la Regina

Principe Leo[modifica | modifica wikitesto]

(Luca Avallone) (stagione 15-17).
È un giovane principe in cerca di fortuna arrivato al Fantabosco dal Regno delle Selve ai piedi dei Monti Azzurri per lavorare come apprendista alla corte di Re Giglio. È simpatico, generoso e coraggioso. Porta con sé un medaglione magico. Nasconde tanti segreti che nel corso delle puntate verranno svelati, infatti egli si presenta dapprima come un elfo, ma in seguito si scoprirà che è un principe.

Prima apparizione: Leo degli Elfi

Principessa Belinda[modifica | modifica wikitesto]

(Maria Valentina Principi) (stagione 15-17).
Lontana cugina di Regina Odessa, non si comporta come una vera principessa, infatti è stata mandata al Fantabosco dal padre per farle imparare e rispettare le regole di corte da Odessa poiché erediterà il trono del suo regno, il Regno di Mirabà. È avventurosa e combattiva ed è appassionata alla lettura.

Prima apparizione: Belinda di Mirabà

Personaggi passati[modifica | modifica wikitesto]

Tonio Cartonio[modifica | modifica wikitesto]

(Danilo Bertazzi) (stagione 1-6).
Il primo folletto della Melevisione, fondatore del chiosco. Figlio di Mamma Tina e Papà Cartonio, appartiene alla stirpe dei folletti Luminosi ed è il folletto bibitiere più bravo di tutti i Mondi di Fiaba. Le sue specialità sono il Tiramisuper, la Scivolizia e il Blumele. É innamorato (ricambiato) della gnoma Linfa, alla quale lascia una lettera d'amore prima di partire e con la quale è presumibilmente fidanzato a Città Laggiù. La sua abitazione era ubicata nei pressi del Chiosco, ma, a seguito di un incendio provocato (per errore) da Orco Rubio, questa viene distrutta. Tutte le creature del Fantabosco provvederanno a costruirne una nuova nel corso dell'episodio "Tutto in una notte". A causa dell'affievolimento della Fiaccola Magica, che consente ai mondi di fantasia di esistere, gli viene chiesto di partire in missione a Città Laggiù, per ravvivare fra i bambini la bellezza di narrare le storie, lasciando così il posto al folletto Milo Cotogno. L'episodio della sua partenza detiene il record assoluto di ascolti dell'intera produzione del programma.

Prima apparizione: Con la carta si può - Ultima apparizione: L'impresa di Tonio

Strega Rosarospa[modifica | modifica wikitesto]

(Tatiana Lepore) (stagione 1).
Era la strega del Fantabosco. Aveva una scopa che non volava si chiamava Ramazante, voleva sempre rubare le ali a Fata Gaia, diceva sempre la frase e non se ne parli più e possedeva il libro degli incantesimi. Aveva i capelli rossi e ricci e gli occhi grigi. Si presume che all'epoca abbia superato l'Esame per diventare Strega Nera e così lasciò il suo antro al Fantabosco e a lei le successe Strega Salamandra.

Prima apparizione: Con la carta si può! - Ultima apparizione: La Giga Brace

Lupo Fosco[modifica | modifica wikitesto]

(Fabio Farronato) (stagione 1).
Era il lupo del Fantabosco prima di Lupo Lucio; girava con un bastone da pastore e voleva sempre porcellini. Se n'è andato da quando ha scambiato il territorio di caccia con Lupo Lucio.

Prima apparizione: Chi c'è c'è - Ultima apparizione: Lo spaventapicchio

Orco Bruno[modifica | modifica wikitesto]

(Massimo Bitossi) (stagione 1-2).
È stato il primo orco del Fantabosco. È sempre stato innamorato pazzo di Fata Gaia, ma non è stato mai ricambiato. Spesso si alleava con Lupo Lucio e Strega Salamandra.

Prima apparizione: Con la carta si può! - Ultima apparizione: Fantabosco Park - Puntata di partenza: Orco Baleno

Gazza Rubinia[modifica | modifica wikitesto]

(Valeria Magnoni) (stagione 2).
Era la gazza del Fantabosco e vestiva sempre elegante; il suo motto era "Crock!". Dopo un anno di sosta al Fantabosco decide di partire al caldo dei Tropici lasciando il nido alla cugina Rubezia.

Prima apparizione: Il tesoro di Rubinia - Ultima apparizione: I colori della Gnomentina - Puntata di partenza: Servo di due padrone

Genio Abù Ben Set[modifica | modifica wikitesto]

(Alessandro Pisci) (stagione 2).
Secondo dei ventuno fratelli geni, è stato il primo genio ad abitare nel Fantabosco. Era serio e, ogni volta che gli abitanti del Fantabosco gli chiedevano di esaudire un desiderio, lui si arrabbiava dicendo che era un genio libero. Prima di arrivare al Fantabosco aveva come padrone un ladro che, per fortuna l'ha perduto nel Deserto. È partito per il Regno delle fiabe dei Grandi.

Prima apparizione: Un genio al Fantabosco Ultima apparizione: Uno per tutti - Puntata di partenza: Vaso dolce vaso

Jolly Cembalo[modifica | modifica wikitesto]

(Paola Roman) (stagione 2-3).
Era il buffone di corte della reggia di Re Quercia; faceva sempre scherzi a chiunque, anche ai personaggi più maligni, come Strega Salamandra. Nell'episodio "Io ti do e tu mi dai" e nell'episodio "L'abominevole orco delle nevi" si capisce che ha una sorella minore, Matta Cembalo. È partita verso il Regno delle Fiabe del Nord per guarirne il principino dalla malattia della Tristezza.

Prima apparizione: Orcorchestra - Ultima apparizione e puntata di partenza: L'arte del riso

Gazza Rubezia[modifica | modifica wikitesto]

(Siddhartha Prestinari) (stagione 3).
Era la gazza cugina di Gazza Rubinia, cambiava i nomi che non ricordava, (Jonny Pendolo, Principessa Ossessa, Gnoma Lilla, Antonio Cartonio). Non era né buona né cattiva. Infatti spesso si alleava con buoni e spesso con i cattivi del Fantabosco. Era avida e imbrogliona.

Prima apparizione: Servo di due padroni - Ultima apparizione: Gioco di squadra

Gnoma Filla[modifica | modifica wikitesto]

(Elena Canone) (stagione 3).
Era la sorella di Eco. Era una dolce gnoma molto amica di Linfa dalla quale ha ereditato la Seggiolina della Poesia. Le gnome del Fantabosco, infatti, per antica tradizione, sanno comporre poesie e filastrocche e Filla non era da meno della sua amica. Filla era generosa, un po' ingenua, assillata dal fratello che la seguiva ovunque vada per proteggerla dai pericoli. Spesso le sue filastrocche aiutavano a rispondere ai difficili quesiti della vita oppure donavano benessere a chi le ascoltava.

Prima apparizione: Tonio di legno - Ultima apparizione: Il lungo viaggio di Filla

Gnomo Eco[modifica | modifica wikitesto]

(Enrico Dusio) (stagione 3).
Era il fratello di Filla; il suo sogno era andare a Città Laggiù. Aveva un dono molto particolare, poteva udire suoni, rumori, voci e versi di animali da molto lontano, chiedeva a Tonio se poteva andare con lui a Città Laggiù, sapeva imitare tutti i suoni.

Prima apparizione: Tonio di legno - Ultima apparizione: Il mago delle acque - Puntata di partenza: Città Laggiù

Orco Baleno[modifica | modifica wikitesto]

(Massimiliano Sbarsi) (stagione 3).
Era l'orco arrivato dopo Orco Bruno. Mangiava prevalentemente carne,insaccati e derivati, in quantità abnormi; maneggiava salami e prosciutti; narrava e inventava mirabolanti ricette disgustose. Era sempre convinto di sapere più degli altri, in realtà viene raggirato piuttosto facilmente, e il più delle volte bisognava spiegargli con calma e semplicità ciò che sta succedendo. Era irsuto, corpulento, sgraziato, aveva modi primordiali: si puliva naso e bocca con la manica, rideva in modo sgangherato, si stuzzicava i denti con oggetti trovati a caso... Ma, nonostante questo, si sentiva al pari di un principe, finché l'evidenza non lo costringeva a un'ammissione incondizionata della sua rozzezza. Parlava usando alcuni termini contemplati soltanto nel vocabolario degli Orchidi: 'Bumbi' per dire bambini, 'Scherzéro' per dire scherzo, 'Ditoli' per dire dita... Coglieva parole pronunciate da altri e, senza conoscerne il significato o attribuendone uno tutto suo, le usa a sproposito. Si sforzava, in certe circostanze, di articolare periodi complicatissimi. Poi era costretto a rinunciare e riassumeva tutto in una o due parole urlate. Possedeva un paio dei celebri Stivali delle Sette Leghe, che funzionano solo con una breve ma complicata formula magica (due stivali, quattro ali, pochi e tanti, dietro e avanti, alto e basso, salto e passo, più o meno vai Baleno!!!). Il povero Orco difficilmente l'azzecca, con risultati imprevedibili: gli stivali innescano la retromarcia, lo menano dove non vuole andare, ballano la Giga, saltano a un piede...

È scappato quando ha saputo dell'arrivo di Orco Rubio.

Prima apparizione: Orco Baleno - Ultima apparizione: Tonio di mamma - Puntata di partenza: La sfida

Gnomo Lampo[modifica | modifica wikitesto]

(Lorenzo Fontana) (stagione 1-3).
Era il fratello di Linfa e Ronfo. Era lo gnomo corridore: il più scattante e veloce dei tre fratelli gnomi. Ha lasciato il Fantabosco per salvare il principino della Terre delle Fiabe del Nord dalle grinfie della terribile strega Baba Yaga.

Prima apparizione: Con la carta si può! - Ultima apparizione: Maschi e femmine - Puntata di partenza: La terribile Baba Yaga

Fata Gaia[modifica | modifica wikitesto]

(Simona Grosso) (stagione 1-4).
Era la fata del Fantabosco, protettrice di tutte le piante e di tutti gli animali; aveva le ali che non volavano e la sua bevanda preferita era il Pioggialatte. Si trasferisce a Città Laggiù per aiutare a preservare l'ambiente, ed in un episodio si scopre che è diventata assessore comunale con lo pseudonimo di "Gaia Fatoni".

Prima apparizione: Con la carta si può! - Ultima apparizione e puntata di partenza: La missione di Fata Gaia

Strega Salamandra[modifica | modifica wikitesto]

(Roberta Triggiani) (stagione 2-6).
Era la strega arrivata dopo Strega Rosarospa. Avida, egoista, vanitosa e per niente rispettosa dell'ambiente in cui viveva, Strega Salamandra era una temibile strega che colpiva, con i suoi poteri magici, qualunque malcapitato cercasse di ostacolare i suoi piani. Poteva lanciare fulmini, pietrificare, incenerire, trasformare persone in animali e i suoi filtri facevano perdere la memoria o la parola, innamorare le persone sbagliate. Salamandra desiderava molto essere la padrona del chiosco di Tonio e più volte, con una serie di imbrogli, è stata quasi sul punto di conquistarlo. La sua bibita favorita era la Scivolizia che chiedeva sempre con verme, mai disponibile. Dopo aver superato davanti a tutti i maghi e le streghe nere di tutti i Regni di Fiaba l'esame per diventare Strega Nera, parte per il Regno delle Fiabe delle Paludi.

Prima apparizione: Un cappello per tre - Ultima apparizione: Il vaso prezioso - Puntata di partenza: Il Re stregato

Genio Abù Zazà[modifica | modifica wikitesto]

(Fabio Troiano) (stagione 3-6).
Era l'ultimo dei ventuno fratelli geni, era simpatico e scherzoso, venuto al Fantabosco per ritrovare il suo padroncino perduto. Il suo predecessore al Fantabosco è stato il fratello Abù Ben Set. È partito quando ha ritrovato il suo padroncino.

Prima apparizione: Vaso dolce vaso - Ultima apparizione: Il riso perduto - Puntata di partenza: I tre desideri

Nina Corteccia[modifica | modifica wikitesto]

(Marina Rocco) (stagione 4-6).
Era la folletta bibitiera sostituta del chiosco e appariva solo quando Tonio (e poi Milo) non erano presenti, tranne alcuni casi; appariva molto spesso quando uno dei due folletti era andato a Città Laggiù. Aveva inventato una sua bibita: il Pignolato. Era molto brava nel costruire oggetti di carta. Nell'episodio speciale "I dolori di Nina" si capisce che i suoi genitori sono separati e che ha due sorelline gemelle di otto anni. Inoltre Nina era segretamente innamorata di Gnomo Ronfo.

Prima apparizione: Aiutante Cercasi - Ultima apparizione: La scelta di Ronfo - Puntata di partenza: L'acqua bambina

Orco Rubio[modifica | modifica wikitesto]

(Giuseppe Loconsole) (stagione 4-8).
Era l'orco arrivato dopo Orco Baleno. L'orco più cattivo ad abitare nel Fantabosco, la sua passione era sradicare gli alberi ed anche per questo, era sempre in lite con Fata Lina; è l'ex fidanzato di Orchidea. È partito per Città Laggiù a caccia di bumbi lasciando la sua scamorzolona al Fantabosco.

Prima apparizione: La sfida - Ultima apparizione: Bagliori al castello - Puntata di partenza: L'ira di Orchidea

Gnomo Ronfo[modifica | modifica wikitesto]

(Giancarlo Judica Cordiglia) (stagione 1-2, 4-10).
Era conosciuto in passato come lo "Gnomo dormiglione" del Fantabosco proprio perché dormiva sempre, andando in giro col suo inseparabile cuscino di colore giallo, viene eletto poi ambasciatore degli animali e per questo pone fine alla sua condizione di "dormiglione". Parte per esplorare i Regni di Fiaba dell'Est e conosce una gnomettina che poi sposa.

Prima apparizione: Con la carta si può! - Ultima apparizione: La zucca delle fiabe - Puntata di partenza: Linfa chi?

Gnoma Linfa[modifica | modifica wikitesto]

(Olivia Manescalchi) (stagione 1-2, 4-11).
Era una gnoma poetessa, innamorata segretamente di Tonio Cartonio, ricambiata, poco prima dalla sua partenza per Città Laggiù inizia a fare, inizialmente da supplente, la maestra alla scuola elementina del Fantabosco. Parte infine per Città Laggiù, raggiungendo Tonio.

Prima apparizione: Con la carta si può! - Ultima apparizione: Lupo chi legge!

Drollo[modifica | modifica wikitesto]

(Diego Iannaccone) (stagione 9-11).
Era un apprendista streghino, arrivato al Fantabosco alla ricerca di un mestiere. Dapprima prova con scarsi risultati dal folletto Cotogno, dopo da Strega Varana che lo assume come sguattero-apprendista streghino. Quando era da solo nell'antro, combinava sempre tanti guai.

Prima apparizione: L'apprendista streghino - Ultima apparizione: Fata comanda colori

Cuoco Basilio[modifica | modifica wikitesto]

(Lando Francini) (stagione 5-12).
Era il cuoco di Re Quercia, nei Mondi di Fiaba era il migliore di tutti i cuochi, spesso litigava con Balia Bea e Lupo Lucio, quest'ultimo sempre pronto a sbafare una delle sue prelibatezze. Si è sposato con Cioccolinda e per questo parte dal Fantabosco.

Prima apparizione: Una sorpresa per il Re - Ultima apparizione: C'è poco da ridere - Puntata di partenza: Un lupo buongustaio

Naima del Mar[modifica | modifica wikitesto]

(Beatriz Luz Lattanzi) (stagione 12).
Principessa delle Isole del Sole, era una giovane capitana di un vascello, approdata sulle spiagge del Fantabosco dopo una lunghissima notte di temporale. Il suo soprannome era "Perla dei Sette Mari" e questo le fu dato dal padre perché secondo lui, era lei il suo unico tesoro.

Prima apparizione: La stella d'Oltremare - Ultima apparizione: Grotta dolce grotta

Orchetto Leo[modifica | modifica wikitesto]

(Mauro Parrinello) (stagione 12).
Era il nipote adolescente di Orco Manno. È stato mandato al Fantabosco per poco tempo dai genitori affinché gli zii gli insegnino le maniere degli orchi. Parlava la lingua dei folletti, si lavava ogni giorno, non mangiava cibi orcheschi.

Prima apparizione: Accipigna, un altro orco! - Ultima apparizione: Un drago speciale

Mago Mandrago[modifica | modifica wikitesto]

(Marco Mazza) (stagione 12).
Era un potentissimo Stregone Nero venuto dalle Terre delle Paludi per annientare il Fantabosco e privarlo di ogni felicità. Dominatore del fuoco e del ghiaccio, portava un bastone con sopra una sfera stregata. Aveva una cicatrice sulla fronte che si irrita appena contaminata da veleno di rana o rospo.

Prima apparizione: La sfera di Mago Mandrago - Ultima apparizione e puntata di partenza: Il vero Re

Cuoco Zibibbo[modifica | modifica wikitesto]

(Eugenio Gradabosco) (stagione 12).
Prima di approdare al Fantabosco ha girato in lungo e in largo numerose corti, fino a divenire uno dei più rinomati cuochi dei Mondi di Fiaba. Grande esperto di arte culinaria sopraffina, era sempre pronto a soddisfare le preferenze della sua Reginetta, ma se i suoi piatti non venivano apprezzati a dovere era in grado di precipitare in un umore nero e ostile. La sua cucina era piena di utensili di ogni tipo, e la sua dispensa sempre fornita di cibi e ingredienti, dai più semplici ai più esotici, provenienti da ogni Regno di Fiaba. Era spesso in competizione con Balia Bea di cui però ammira lo spirito pratico e il carattere solare. Il suo predecessore era Cuoco Basilio.

Prima apparizione: Un lupo buongustaio - Ultima apparizione: Teatrino Fantabosco - Puntata di partenza: Le Ricette di Melevisione - Un dolce regale

Shirin Scintilla[modifica | modifica wikitesto]

(Valentina Bartolo) (stagione 9-15).
Era la turbolenta sorella di Genio Abù Zazà e Genio Abù Ben Set. Era arrivata al Fantabosco per imparare a comportarsi bene in vista di un suo incarico con una nuova padroncina di Città Laggiù. Poteva realizzare soltanto un Desiderio al giorno che spesso usava per far dispetti. Shirin viveva in una lampada. È partita verso Città Laggiù lasciando il posto alla sua cuginetta Amina subito dopo aver trovato un padroncino.

Prima apparizione: Un regalo scintillante - ultima apparizione: i fiori del deserto - puntata di partenza: una genietta al Fantabosco

Amina Lucente[modifica | modifica wikitesto]

(Camilla Diana) (stagione 15).
Cuginetta di Shirin Scintilla, Abù Ben Set e Abù Zazà. Arrivata al Fantabosco in seguito alla partenza di Shirin. Proveniva dai Regni delle alte montagne di ghiaccio, dove era stata mandata dai genitori per studiare. Poteva esprimere un solo desiderio al giorno. Era giocosa, birichina e amava tanto fare scherzi agli abitanti del Fantabosco. Ha un dono: quello di poter parlare con tutti gli animali che volano. Suoi predecessori sono stati Shirin Scintilla, Abù Zazà e Abù Ben Set.

Prima apparizione: Una genietta al Fantabosco - Ultima apparizione: Un desiderio per tre

Mago Misterius[modifica | modifica wikitesto]

(Davide Nicolosi) (stagione 15).
Era un abile mago prestigiatore arrivato al Fantabosco per partecipare alla Grande Festa di Tutti i Regni di Fiaba. Sapeva fare tanti trucchi eccezionali, ma nonostante ciò era interessato ad apprendere nuovi trucchi da altri maghi. Molto esuberante, era così bravo e generoso che andava d'accordo con tutti.

Prima apparizione: Un mago e una strega- Ultima apparizione: Festa sarà

Fiammetta[modifica | modifica wikitesto]

(Giorgia Arena) (stagione 15-16).
Era una folletta ballerina arrivata al Fantabosco in vista della Grande Festa di Tutti i Regni di Fiaba. Apparteneva alla stirpe dei folletti luminosi e proveniva da Fiabiselva. Oltre ad essere una brava ballerina era anche calzolaia e costruiva scarpette magiche.

Prima apparizione: Le scarpe ballerine - Ultima apparizione: La Festa delle Fate

Florimondo[modifica | modifica wikitesto]

(Nicola Canal) (stagione 15-16).
Era un trovatore che viaggiava instancabilmente di corte in corte attraverso tutti i Regni di Fiaba per narrare le storie di Grandi Imprese, amori, guerre, draghi, re... Prese parte anche lui alla Grande Festa di Tutti i Regni di Fiaba.

Prima apparizione: Un' Impresa di Re Quercia- Ultima apparizione: Il drago ha sette teste

Allegra Melodica[modifica | modifica wikitesto]

(Caterina Sangineto) (stagione 15-16).
Figlia e nipote di musicisti, è anche lei una musicista arrivata al Fantabosco per partecipare alla Grande Festa dei Regni di Fiaba. Sapeva suonare diversi strumenti musicali tra cui l'arpa e il salterio.

Prima apparizione: Una musica sincera - Ultima apparizione: Il dono di Fata Erbinia

Personaggi speciali[modifica | modifica wikitesto]

Gipo Scribantino[3][modifica | modifica wikitesto]

(Oreste Castagna) (nella Melevisione 5-7 e in altri programmi in corso)

È lo gnomo giornalista, archivista e sapiente del Fantabosco, prima faceva molto spesso visita al Fantabosco. Abita nella Torre Scribantina, dove da molti anni dirige il giornale ufficiale del Fantabosco "Il Fantabosco", vive con il quadro dell'antenato Scriba Melantone, fondatore del giornale adesso da lui diretto. Il suo inviato è il merlo Fischiolante, oltre che suo amico. Lo gnomo non appare più nelle puntate della Melevisione ma esiste ancora nel Fantabosco (bensì appare nelle Storie di Gipo e in altri programmi)

Prima apparizione[4]: Gipo Magister[5] - Ultima apparizione: Coccole e schiaffoni (nella Melevisione)

Re Quercia[modifica | modifica wikitesto]

(Diego Casale) (stagione 5-12)

Re Quercia, detto "il Fiabesco", è l'ex sovrano del Fantabosco, re buono, ma a volte severo. Padre di Regina Odessa, vedovo di Regina Mimosa e sposato per la seconda volta con Reginotta Gardenia. Era goloso, infatti esagerava con i dolci. Chiamato dall'Imperatore di tutti i Regni di fiaba per aiutare quelli colpiti da varie disgrazia è partito lasciando il suo incarico a sua figlia Odessa, ma è tornato a far visita al Regno più volte durante la dodicesima stagione.

Prima apparizione: Una sorpresa per il Re - Ultima apparizione: Lo Straniero

Personaggi animati[modifica | modifica wikitesto]

Radio Gufo[modifica | modifica wikitesto]

(Fabio Farronato: st.1-2, Guido Ruffa: st.3-11, Walter Rivetti: st.12, Riccardo Forte: st.13+) (St.1+)

È il primo personaggio importante animato. Amico prima di Tonio e poi anche di Milo, narra loro vicende che accadono nel Fantabosco tramite il "gufonotiziario" e canta canzoni. Borbotta spesso ed appartiene alla famiglia dei pennuti; è appunto un gufo.

Lo specchio parlante di Strega Varana[modifica | modifica wikitesto]

(Riccardo Forte: st.6-13, voce animata dal computer: st.14+) (St.6+)

Il pozzo[modifica | modifica wikitesto]

(Voce animata al computer) (St. 1 - in corso)

Drago Focus[modifica | modifica wikitesto]

(St.1+)

È il drago del Fantabosco. Dalla 15 stagione è animato in 3D.

Lo Sciupafiabe[modifica | modifica wikitesto]

(St.1+)

È un mangia-storie, pericolosissimo per la vita dei fiabeschi. È di sicuro uno dei personaggi più temuti, o addirittura il più temuto. In una puntata si racconta la sua storia.

Questo personaggio è solo animato da un computer ed emette un verso; quindi non ha una voce. Dalla 15 stagione è animato 3D.

Topo Torponio[modifica | modifica wikitesto]

(St.1 +)

È il topo amico di Tonio, e in seguito di Milo.

Strillo[modifica | modifica wikitesto]

(St.8+)

È il pipistrello di Strega Varana al quale è molto affezionata. Dalla 15 stagione è animato in 3D.

Il Portapennarelli[modifica | modifica wikitesto]

(St.1, st.9 e st.16+)

È il portapennarelli di Tonio e in seguito di Milo: un riccio, che ha al posto delle spine i pennarelli, che si lamenta sempre quando qualcuno prende un pennarello.

La Scopa di Strega Rosarospa[modifica | modifica wikitesto]

(St.1)

Era la scopa magica di strega Rosarospa, emetteva suoni strani che solo la strega capiva.

Scopazia[modifica | modifica wikitesto]

(St.11+)

È la scopa parlante di Strega Varana. Non sa volare e molte volte fa scherzi alla strega.

Mauro Gigasauro[modifica | modifica wikitesto]

È un gigante che abita nelle vicinanze del Fantabosco. Dalla 15 stagione è animato in 3D.

Usignolo Arcobaleno[modifica | modifica wikitesto]

È l'uccellino di Regina Odessa. È molto colorato. Dalla 15 stagione è animato in 3D.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Danilo Bertazzi (Tonio Cartonio), uscito di scena, ha condotto per 3 anni, riscuotendo un grande successo, Trebisonda. Torna a far parte del programma dal 2011 interpretando il nuovo cuoco di corte, Cuoco Danilo. Ogni venerdì uno spazio a sé stante nel quale insegna al bambino-spettatore diverse ricette di cucina (comunque altre volte partecipa in puntate della Melevisione con il tema della cucina ad esempio: ''La tovaglia magica di Fata Erbinia''). Dalla seconda parte della sedicesima stagione il suo posto in cucina varia perché da quel momento in poi le puntate vengono trasmesse sempre su Rai Yoyo ma nella mattinata di ogni week end con un doppio episodio.
  • Lupo Lucio e Regina Odessa sono i personaggi attuali più longevi, presenti sin dalla seconda edizione.
  • Enrico Dusio (Re Giglio) nella terza edizione del programma ha interpretato anche lo Gnomo Eco.
  • Guido Ruffa (Lupo Lucio) ha prestato la voce a Radio Gufo dalla 3ª all'11ª edizione del programma.
  • Riccardo Forte (Vermio Malgozzo) dall 6ª alla 12ª edizione ha prestato la voce allo Specchio Parlante di Strega Varana. ed in seguito dalla 13ª edizione presta la voce a Radio Gufo.
  • Alcuni personaggi della Melevisione hanno partecipato in diversi programmi televisivi (Trebisonda, Soliti ignoti - Identità nascoste, La posta di Yoyo) uscendo così dal Fantabosco e andando a finire nel "mondo reale della TV".

Note[modifica | modifica wikitesto]



Bruno Tognolini
TESTI PER "LA MELEVISIONE"
dal 1999 al 2011 hanno scritto a loro volta centinaia di scalette e copioni, che qui non appaiono.

Questa è una vecchia pagina web, che ho cominciato a compilare in faticoso HTML amanuense all'inizio del 2000. Parla della Melevisione com'era in quegli anni. Non ho tempo, né motivo per aggiornarla. Scalette e copioni sono quelli e non invecchiano: i progetti, invece, le note descrittive, le presentazioni, i comunicati e le altre scritture indicizzate qui sotto, sono probabilmente obsolete. Ho detto addio al Fantabosco nel giugno 2011, da allora ho poche notizie di quel mio antico Regno. Ma credo che la Melevisione, e quindi i modi di scrittura della Melevisione, non siano più così come quei documenti li illustrano.

ULTIMA NOTA, IMPORTANTE.
Scalette e copioni sono messi a disposizione per motivi di studio, tesi e ricerche, e per uso privato e domestico: letture ai bambini e addirittura messe in scena amatoriali in scuole e famiglie e altri contesti privati. Sono regolarmente depositati alla SIAE: ogni uso pubblico e a scopo di lucro è proibito dalla legge.
Home Page

INDICE





LISTE, SCALETTE E COPIONI

Indice
Home Page






SCALETTE E COPIONI DI BRUNO TOGNOLINI
PER L'EDIZIONE 1999 DE "LA MELEVISIONE"

NOTA: la numerazione delle puntate non è progressiva, ma rispecchia quella dell'ordine di messa in onda nell'anno.




Indice
Home Page




SCALETTE E COPIONI DI BRUNO TOGNOLINI
PER L'EDIZIONE 2000 DE "LA MELEVISIONE"

NOTA: la numerazione delle puntate non è progressiva, ma rispecchia quella dell'ordine di messa in onda nell'anno.

N.
TITOLO
IN ONDA
TEMA
LINKS
9
Pizza Gnoma21/10/99La pizza
Scaletta    Copione
26
Le unghie più lunghe15/11/99Le unghie
Scaletta    Copione
22
Un Genio al Fantabosco25/11/99Arrivo Del Genio Abù
Scaletta    Copione
42
Acqua risata08/12/99Rane e risate
Scaletta    Copione
51
Stregografia27/12/99La pancia
Scaletta    Copione
33
Verdure alla fiaba28/12/99La verdura
Scaletta    Copione
60
Sacchi leggeri e voli pesanti31/12/99Speciale Capodanno
Scaletta    Copione
73
Gesti e parole19/01/00I gesti
Scaletta    Copione
89
Il Vento Spavento01/02/00Gli spaventi
Copione
59
Il Lupo formichiere09/02/00Le formiche
Scaletta    Copione
63
Uccelli di fiaba17/02/00Gli uccelli
Scaletta    Copione
101
Il Re Nero28/02/00Gli scacchi
Scaletta    Copione
117
La lavagna della notte30/03/00Il sonno
Copione
84
Fantabosco del sud03/04/00Il razzismo
Scaletta    Copione
127
Io ti do e tu mi dai04/04/00Il denaro
Copione
154
Il riso d'oro10/05/00Ortopedia
Scaletta    Copione
158
Carne rossa, bianca, blu17/05/00La zoologia
Scaletta    Copione
161
La torta di fango19/05/00Chimica
Scaletta    Copione
166
Il Cantastorie Incantatempo29/05/00Intrattenimento
Scaletta    Copione
172
Belle statuine30/07/00Le statue
Scaletta    Copione



Indice
Home Page




SCALETTE E COPIONI DI BRUNO TOGNOLINI
PER L'EDIZIONE 2000-2001 DE "LA MELEVISIONE"

NOTA: la numerazione delle puntate non è progressiva, ma rispecchia quella dell'ordine di messa in onda nell'anno.

N.
TITOLO
IN ONDA
TEMA
LINKS
3
La sera che non veniva sera18/10/00Il tramonto
Scaletta    Copione
19
Vaso dolce vaso19/11/00I traslochi
Scaletta    Copione
34
Il pediluvio universale30/11/00I piedi
Scaletta    Copione
53
La Grande Puzza27/12/00Urbanizzazione
Scaletta    Copione
63
La gnoma rampicante10/01/01Gli alberi
Scaletta    Copione
67
Il Gatto e la Volpe16/01/01Pinocchio
Scaletta    Copione
72
Orco re23/01/01La regalità
Scaletta    Copione
101
Perle bianche e perle nere05/03/01Le perle
Scaletta    Copione
108
Il Melecomando14/03/01La televisione
Scaletta    Copione
113
La parola zitta21/03/01Il ritorno di Linfa
Scaletta    Copione
114
Il gigante Striccafolletti22/03/01La lotta
Scaletta    Copione
123
La Spaventaprincipi04/04/01L'antipatia
Scaletta    Copione
132
Sciupapalline17/04/01Lo Sputapallin
Scaletta    Copione
148
Il cappello di Zio Boccavento09/05/01La diceria
Scaletta    Copione



Indice
Home Page




SCALETTE E COPIONI DI BRUNO TOGNOLINI
PER L'EDIZIONE 2001-2002 DE "LA MELEVISIONE"

NOTA: la numerazione delle puntate non è progressiva, ma rispecchia quella dell'ordine di messa in onda nell'anno.

N.
TITOLO
IN ONDA
TEMA
LINKS
3
Carta t'incanterà07/11/01La carta
Scaletta    Copione
8
Casa mia, casa mia14/11/01Le abitazioni
Scaletta    Copione
19
Ninna nanna d'acqua29/11/01I fiumi
Scaletta    Copione
22
L'eroe cacciamostri04/12/01L'arrivo di Principe
Scaletta    Copione
39
Il sonno perduto27/12/01Il sonno
Scaletta    Copione
53
Altri Tipiditappi16/01/02Il sughero
Scaletta    Copione
54
Profumo di Gnomo17/01/02Igiene del corpo
Scaletta    Copione
59
La missione di Tonio24/01/02la fiducia negli altri
Scaletta    Copione
69
I tre indovinelli14/02/02Gli indovinelli
Scaletta    Copione
71
Il saccheggio del Chiosco18/02/02Il pianto
Scaletta    Copione
74
La Fata dei lupi21/02/02La fame
Scaletta    Copione
78
Tra i due litiganti27/02/02I litigi
Scaletta    Copione
88
Lo stagno vivente13/03/02L'inquinamento
Scaletta    Copione
104
L'ultimo paga per tutti04/04/02I privilegi
Scaletta    Copione
106
Dondola dondola cantilena08/04/02Le filastrocche
Scaletta    Copione
109
Principessa Sì e No11/04/02I Sì e i No
Scaletta    Copione
111
I Re dei Giochi15/04/02Giocare/fingere
Scaletta    Copione
117
Storia di Bea23/04/02Il buonsenso
Scaletta    Copione
134
Acqua corrente07/11/02L'acqua corrente
Scaletta    Copione
138
Ancora un altro ballo13/11/02I malintesi
Scaletta    Copione
146
Orco Rosso e Balia Verde25/11/02Carne e verdura
Scaletta    Copione
167
L'Albero di Natale24/12/02L'Albero di Natale
Scaletta    Copione



Indice
Home Page




SCALETTE E COPIONI DI BRUNO TOGNOLINI
PER L'EDIZIONE 2003 DE "LA MELEVISIONE"

NOTA: la numerazione delle puntate non è progressiva, ma rispecchia quella dell'ordine di messa in onda nell'anno.

N.
TITOLO
IN ONDA
TEMA
LINKS
2
Fratello Lupo07/01/03Fratelli
Scaletta    Copione
32
Il libro frattato18/02/03Cibi e letture
Scaletta    Copione
33
La nuvolanoia19/02/03Malumore
Scaletta    Copione
39
Calibosco e Fantacanto27/02/03Geografia
Scaletta    Copione
43
Senza femmine, senza maschi05/03/03Maschi e femmine
Scaletta    Copione
46
Gipo Magister10/03/03Scuola
Scaletta    Copione
56
Il famelico cestino24/03/03Giochi di magia
Scaletta    Copione
63
Canto d'incanto02/04/03Canto
Scaletta    Copione
78
Chi mangia chi?23/04/03Carne
Scaletta    Copione
86
I nomi perduti05/05/03Nomi
Scaletta    Copione
94
Un desiderio al giorno05/06/03Desideri
Scaletta    Copione
96
Croccante pinoli e pazienza09/06/03Pazienza
Scaletta    Copione
99
Cucina Bianca e Cucina Nera12/06/03Ricette e pozioni
Scaletta    Copione

LA MELEVISIONE "SITCOM"
Da qui in poi il format del programma cambia: i cartoni migrano in uno spazio a sé stante, che precede la Melevisione,
e le scene del Fantabosco si fondono in un unico flusso di mezz'ora, senza più interruzioni.
Una vera e propria "sitcom" per bambini, che andrà in onda a partire dal 6 ottobre 2003.


101
Melevisione, cresci!06/10/03Melevisione
Scaletta    Copione
107
La Bella Addormentata14/10/03Cattivi
Scaletta    Copione
111
Chi è più felice felice di me?20/10/03Felicità
Scaletta    Copione
119
La giostra delle età30/10/03Vecchiaia
Scaletta    Copione
126
Tamburi lontani10/11/03Tamburi
Scaletta    Copione
138
Ciò che tu ami esiste26/11/03Fantasia
Scaletta    Copione
144
Il Giorno Perdigiorno04/12/03Ozio
Scaletta    Copione
157
Lo scrigno della discordia23/12/03Avidità
Scaletta    Copione
163
Lupodanno31/12/03Ultimo dell'anno
Scaletta    Copione
168
L'Orcacchiotto07/01/04Peluche
Scaletta    Copione
169
In cerca di fortuna08/01/04Viaggi
Scaletta    Copione



Indice
Home Page




SCALETTE E COPIONI DI BRUNO TOGNOLINI
PER L'EDIZIONE 2004 DE "LA MELEVISIONE"

N.
TITOLO
IN ONDA
TEMA
LINKS
2
Il Principe Cervo20/01/04Scambi di ruoli
Scaletta    Copione
4
Tutto in una notte22/01/04Nuova casa di Tonio
Scaletta    Copione
13
Un folletto partirà04/02/04Partenza di Tonio
Scaletta    Copione
23
Città di Cartonia28/02/04Cartoni da imballaggio
Scaletta    Copione
31
Botte da orchi01/03/04Maneschi
Scaletta    Copione
33
Il maestro di gran fame03/03/04Fame
Scaletta    Copione
39
Vermio Malgozzo11/03/04Arrivo di Vermio
Scaletta    Copione
54
Il lupo sonnambulo01/04/04Sonno e sogni
Scaletta    Copione
62
Squadra Magica Antincendi13/04/04Gestione emergenze
Scaletta    Copione
66
Il Cantabosco19/04/04Canzoni
Scaletta    Copione
68
Il lupo cane-lupo21/04/04Addomesticare
Scaletta    Copione
69
La Cucina Arcobaleno22/04/04Colori dei cibi
Scaletta    Copione
76
Il riso perduto03/05/04Risate
Scaletta    Copione
77
Le parole ritrovate04/05/04Parole
Scaletta    Copione
86
La cascata della Natura07/06/04Biodiversità
Scaletta    Copione
93
Il Pozzo Pernacchio17/06/04Acque sotterranee
Scaletta    Copione



Indice
Home Page




SCALETTE E COPIONI DI BRUNO TOGNOLINI
PER L'EDIZIONE 2005 DE "LA MELEVISIONE"

N.
TITOLO
IN ONDA
TEMA
LINKS
4
L'acqua bambina04/11/04Nuovi aiutanti di Milo
Scaletta    Copione
14
Le metamorfosi dell'Orco18/11/04Mutamenti
Scaletta    Copione
21
Via quella coda!29/11/04Tolleranza
Scaletta    Copione
32
Re Braccio d'Oro14/12/04Non violenza
Scaletta    Copione
34
Il rifugio di Ronfo16/12/04Nuovo rifugio di Ronfo
Scaletta    Copione
42
Il bambino del fiume28/12/04Neonati
Scaletta    Copione
51
Poveri piccoli orrori!10/01/05Ribrezzo
Scaletta    Copione
73
Coccole e schiaffoni09/02/05Carezze e massaggi
Scaletta    Copione
88
Tavolino, apparecchiati!02/03/05Perseveranza
Scaletta    Copione
97
Cacciatori cacciati15/03/05Catena alimentare
Scaletta    Copione
116
La bambolina strega11/04/05Giocattoli
Scaletta    Copione
129
Il bibitiere di sua maestà28/4/05Marchi di qualità
Scaletta    Copione
144
Sogni di Lupi e di Gnomi09/06/05Sogni
Scaletta    Copione



Indice
Home Page




SCALETTE E COPIONI DI BRUNO TOGNOLINI
PER L'EDIZIONE 2006 DE "LA MELEVISIONE"

N.
TITOLO
IN ONDA
TEMA
LINKS
1
Un bue Re10/10/05Inizi
Scaletta    Copione
8
Lupo Ciccio e Princistecca19/10/05Magro e grasso
Scaletta    Copione
23
Giganti in transito09/11/05Giganti
Scaletta    Copione
36
Lo Gnomo-Lupo28/11/05Animali
Scaletta    Copione
48
L'amore fra gli Orchi14/12/05Arrivo di Orchidea
Scaletta    Copione
52
La salita della pace20/12/05Litigi e pace
Scaletta    Copione
61
Di' la verità!02/01/06Verità
Scaletta    Copione
77
Frutteti fatati24/01/06Frutta
Scaletta    Copione
78
Una Strega per amica25/01/06Cattive compagnie
Scaletta    Copione
88
Puzza di lupo08/02/06Odori e odorati
Scaletta    Copione
107
Gli Alberi Narratori07/03/06Alberi magici
Scaletta    Copione
112
Bibliotechina Pignadoro14/03/06Biblioteche
Scaletta    Copione
119
Fiaba e fagioli23/03/06Fagioli
Scaletta    Copione
136
Ride bene chi ride buffo17/04/06Ridere
Scaletta    Copione
142
Al Lupo! Al Lupo!25/04/06Allarmismo
Scaletta    Copione



Indice
Home Page




SCALETTE E COPIONI DI BRUNO TOGNOLINI
PER L'EDIZIONE 2007 DE "LA MELEVISIONE"

N.
TITOLO
IN ONDA
TEMA
LINKS
1
La cena dei Regali Regali25/12/06Natale
Scaletta    Copione
32
L'Apprendista Streghino06/02/07Apprendistato
Scaletta    Copione
37
Ridi ancora, Balia Bea!13/02/07Tristezza
Scaletta    Copione
44
Il cappello dei Figli Amati22/02/07Adozioni
Scaletta    Copione
49
Trotta trotta cavallino01/03/07Mezzi di locomozione
Scaletta    Copione
58
Un bue re... Visto!14/03/07Nascondigli
Scaletta    Copione
69
Diavolo d'un Lupo!29/03/07Tentazioni
Scaletta    Copione
77
Solitario in compagnia10/04/07Socialità
Scaletta    Copione
83
Mani, ali, zampe d'animali18/04/07Mani
Scaletta    Copione
102
Il pentolino dell'amore05/06/07Infatuazioni
Scaletta    Copione
106
Il vento dei nomi perduti11/06/07Nomi
Scaletta    Copione
111
Lo Spaventatopi08/10/07Mestieri
Scaletta    Copione
128
La riscossa dei Senza Magia31/10/07Risorse umane
Scaletta    Copione
132
Luce felice06/11/07Felicità
Scaletta    Copione



Indice
Home Page




SCALETTE E COPIONI DI BRUNO TOGNOLINI
PER L'EDIZIONE 2008 DE "LA MELEVISIONE"

N.
TITOLO
IN ONDA
TEMA
LINKS
1
La cena dei Regali Regali25/12/06Natale
Scaletta    Copione
5
Non ti scordare mai10/12/07Memoria
Scaletta    Copione
18
Un Principe non dice21/12/07Vanterie
Scaletta    Copione
11
Vietato mangiare i Pietrini18/12/07Colombi viaggiatori
Scaletta    Copione
21
Il Colpo della Strega01/01/08Dolori del corpo
Scaletta    Copione
35
Chiudetevi in casa!21/01/08Allarmismo
Due Scalette    Copione
50
Il Regno dei Ragni11/02/08Ragni
Scaletta    Copione
58
Linfa chi?21/02/08Identità
Scaletta    Copione
91
Sogni segreti08/04/08Sogni
Scaletta    Copione
98
Non nel mio giardino!17/04/08Smaltimento rifiuti
Scaletta    Copione
107
Gira che ti rigira30/04/08Girare
Scaletta    Copione
110
Tutti i gusti sono giusti05/05/08Culture alimentari
Scaletta    Copione
120
La Banda Ghianda09/06/08Suonare insieme
Scaletta    Copione
135
Lupo chi legge!20/10/08Bookcrossing
Due Scalette    Copione
150
Milo senza filo10/11/08Teatro di marionette
Scaletta    Copione



Indice
Home Page




SCALETTE E COPIONI DI BRUNO TOGNOLINI
PER L'EDIZIONE 2009 DE "LA MELEVISIONE"

N.
TITOLO
IN ONDA
TEMA
LINKS
6
Piedi per aria, piedi per terra16/02/09Sottosuolo
Scaletta    Copione
17
Mela fatata, mela stregata03/02/09Mele
Scaletta    Copione
32

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *